Categoria: Negozi

Il Churrasco a brace: il Brasile in cucina

Forse l’avete sentito chiamare più spesso con il nome di cibo alla Brasiliana, o stile Gaucho (un nome che prende dal corrispettivo sudamericano dei Cowboy statunitensi), ma il suo nome più corretto è Churrasco a brace: è un metodo di cottura sviluppato per permettere di rendere più teneri e succulenti dei tagli di carne per loro natura più tenaci.

L’attrezzatura necessaria per il churrasco alla brace, oggi modernizzata e disponibile per ristoranti e privati con strutture in metallo comode e semplici da pulire, era originariamente molto semplice: un piccolo caminetto di mattoni alto più o meno fino alle spalle di un uomo adulto, equipaggiato con diversi spiedi a differenti altezze, sopra ad un fuoco di carbonella di legno. Oggi, i ristoranti che fanno churrasco a brace – detti anche churrascarias – stanno diventando sempre più popolari, e dal Sud America si stanno diffondendo anche negli altri continenti, fino all’Asia. La possibilità di cuocere qualsiasi taglio di carne con questa tecnica permette oggi di offrire dei piatti estremamente teneri e succosi, soprattutto se preparati a partire dai pezzi migliori del manzo.

La differenza fondamentale fra la cottura alla griglia che tutti conosciamo e il vero churrasco a brace sta nella distribuzione e nella diffusione del calore. Con la cottura su barbecue tradizionale, infatti, il calore arriva soltanto dalla brace e dalla griglia arroventata, e quindi dal basso; nel caso del churrasco a brace, invece, le pareti vengono surriscaldate e irradiano calore da tutte le direzioni, e quindi sia dall’alto che dai lati, così da cuocere l’intero pezzo di carne da tutti i lati contemporaneamente. Il primo risultato di questo metodo è che la carne si sigilla subito, e la prova è che pochissimi succhi colano sulle braci e nel fuoco – rimanendo dunque nella carne, e rendendola tenera e succulenta.

Le dimensioni e la struttura del churrasco a brace, inoltre, lo rendono molto versatile, e permettono di cuocere molti tipi di carne diversa, oltre al manzo, come maiale, capra e pollo, oltre alle classiche salsicce (in Brasile si usa la linguica, un prodotto particolarmente speziato e piccante). Perfino la cacciagione, se molto magra, può essere cotta su un churrasco a brace, con risultati deliziosi. Oltre a questo, la comodità del churrasco a brace sta nella possibilità di cuocere molti tagli di carne di grosse dimensioni allo stesso tempo, con tempistiche molto più rilassate del normale barbecue.

Espositori da banco e cibo: un’unione vincente

Espositori da banco: quanto sono utili? Non c’è negozio, potremmo dire, dove non li abbiamo visti messi ben in evidenza; non c’è negoziante che ne ignori il potenziale, che si tratti di semplici strutture in filo metallico, di pannelli sagomati in cartone, o di una qualsiasi delle tante forme che possono assumere. Quale altro strumento infatti permette, con la stessa semplicità, di presentare la propria merce – che si tratti poi di gadget, di gomme, di cancelleria, di portachiavi – in maniera accattivante e interessante, di proteggerla allo stesso tempo dai tentativi di taccheggio, e di facilitare l’apertura di proficue conversazioni con i clienti? Dove però molti negozianti non sanno bene che uso fare di questo utile strumento è nelle attività che vendono cibo – che siano negozi di alimentari, oppure piccole caffetterie self-service. Come far fruttare al meglio gli espositori anche in queste realtà?

Nel primo caso – quello, ad esempio, di panetterie, pasticcerie, o anche gelaterie e yogurterie – una scelta ideale può essere quella dei piccoli espositori trasparenti, in vetro o anche in plastica. Potrete infatti, nei primi due casi, usarli per proporre piccole paste, brioche, e altre dolcezze a cui sarà difficilissimo dire di no per il cliente in attesa, mentre negli altri casi saranno il modo ideale per esporre le decorazioni da far disporre sulle coppe di gelato, che siano zuccherini, sciroppi, o qualsiasi altra delizia. Anche il lavoro del personale ne risulterà semplificato e alleggerito!

Passando invece al caso di quei locali dove il cibo viene servito e consumato localmente (pensiamo ai buffet, o alle mense) la funzione degli espositori sarà ancora più di tipo organizzativo. Potremo infatti disporvi, in maniera invitante e comoda, tanti tipi di alimenti che non richiedono servizio, dai sacchetti di patatine, alla frutta, a tranci di focaccia e panini, o a dolciumi. Oppure, sempre nell’ottica di semplificare il servizio, potrete usarli per disporre, pronte da prendere, posate e tovagliette, o ancora i bicchieri e i tovaglioli.

Navigation